Sei in: home page >> news >> P. ELIO FALERA È RITORNATO ALLA CASA DEL PADRE

P. ELIO FALERA È RITORNATO ALLA CASA DEL PADRE

P. ELIO FALERA È RITORNATO ALLA CASA DEL PADRE

GALLERIA FOTOGRAFICA

31/01/2017 - Abbiamo ricevuto dal P. Michele Babuin questa ulteriore triste notizia:
"Questa mattina a Pancalieri, alle ore 2 circa, è morto P. Elio Falera. Al momento del decesso era presente Fr. Sergio Romagnoli, che lo assisteva di notte. I funerali si faranno probabilmente il 2 Febbraio alle ore 14.30. Vi darò conferma."


Falera Elio è nato a Valmontone (Roma) l’11 marzo 1921. E’ stato cresimato nell’allora nostra parrocchia di S. Elena a Roma.
È entrato in Congregazione il 4 ottobre 1932, come alunno del piccolo collegio di Chiavari.
Ha fatto il noviziato a Pinerolo, con P. Ferdinando Kerschbaumer, e l’11 settembre del 1938 si è consacrato al Signore con la Professione dei voti religiosi.
Dopo aver completato il liceo viene mandato a Pisa per gli studi di Teologia che, nonostante i duri anni della guerra, sotto la guida di P. Vittorio Moscarelli e di P. Antonio Moraldo. Il 31 marzo del 1945 riceve l’Ordinazione sacerdotale per l’imposizione delle mani di Mons. Gaudenzio Binaschi, Vescovo di Pinerolo.
In seguito, per un breve periodo, viene mandato a Torino, come assistente nella parrocchia di N. S. della Pace, guidata dal Rettor Maggiore P. Pechenino Domenico. Si occupa dei giovani di Azione Cattolica, insegnando allo stesso tempo religione al liceo classico “Gioberti”.
Nel 1946 è già a Roma, studente della Gregoriana per i gradi accademici in Sacra Teologia, dove nel 1949 difenderà la tesi dottorale “Il Lanteri difensore della genuinità della dottrina cattolica in Piemonte”.
Ritornato a Torino, riprenderà le attività precedenti, sino ad essere trasferito a Pisa, dove, dal 1951 al 1956, si dedicherà alla predicazione degli Esercizi Spirituali e alle Missioni popolari, curando allo stesso tempo la rivista “MYRIAM”, fondata alcuni prima dal P. Pietro Ponzanelli, morto tragicamente in un incidente stradale nel 1949 assieme al P. Luigi Ronzoni.
Dopo essere stato trasferito, ma solo per pochissimi mesi, a Rovereto per insegnare agli studenti di teologia e a Morimondo per la predicazione, P. Falera inizierà, nel 1957 la sua grande stagione a Carignano, che diventerà la sua casa per quasi 60 anni, e da dove si allontanerà per ritirarsi nella Casa di Riposo Boccardo a Pancallieri, dove oggi 31 gennaio 2017 è stato chiamato dal Signore.

P. Elio Falera, nei quasi 60 anni di ministero sacerdotale a Carignano ha svolto le funzioni di insegnante in vari licei di Torino, ha diretto il Santuario della Madonna delle Grazie e per alcuni anni ha anche rappresentato i confratelli della Congregazione degli Oblati di Maria Vergine residenti in nord Italia.
Dobbiamo riconoscergli, con gratitudine, una grande disponibilità apostolica, arricchita dalle sue doti di ottimo predicatore e di fine scrittore. Ha curato con passione la vita liturgica del Santuario della Madonna delle Grazie, casa Madre della Congregazione, rendendolo disponibile alle confessioni e alla cura delle tradizioni religiose locali, che ha celebrato sempre con solennità e decoro.
P. Elio Falera se ne va a ridosso della celebrazione del bicentenario della fondazione della Congregazione degli Oblati di Maria Vergine, che ha iniziato il suo ministero apostolico proprio nella città di Carignano, nel Santuario della Madonna della Grazie. Lui ha vissuto una buona fetta di questa storia, iniziata quando 4 sacerdoti, riuniti in una piccola comunità, si erano prefissati di vivere assieme e contribuire alla formazione spirituale dei fedeli che l’avrebbero frequentata.
Negli 86 anni di vita in Congregazione, P. Elio ha realizzato tutto questo.
Lo raccomandiamo al Signore. Grazie P. Elio!

***************
"This morning in Pancalieri, (22 m. south of Turin) at approximately 2:00AM Fr. Elio Falera, omv passed away. At his bedside was present Fr. Sergio Romagnoli, who was helping him at night. The funeral will (likely) be held on February 2 at 2:30PM. (To be confirmed)”

Elio Falera was born in Valmontone (a town in the southwestern suburbs of Rome not far from our own Mondo Migliore) on March 11, 1921. He was confirmed in St. Helen in Rome (an OMV parish at the time).


He joined the Congregation October 4, 1932, as a student of the small college of Chiavari. He made his novitiate at Pinerolo, with P. Ferdinand Kerschbaumer, and on September 11, 1938 he was consecrated to the Lord by their profession of religious vows.

After completing high school he was sent to Pisa for his theological studies, despite the difficult years of the war, a was under the guidance of Fr Vittorio Moscarelli and P. Antonio Moraldo. On March 31, 1945 he was ordained a priest by the laying on of hands of Mons. Binaschi Gaudentius, Bishop of Pinerolo.

Later, for a short time, he was sent to Turin, as an assistant in the Our Lady of Peace parish and worked under the Rector Major, Fr Domenico Pechenino,omv. He gave himself to the care of the youth of Catholic Action, and at the same time taught religion at a grammar school known as "Gioberti".

In the year 1946 he was in Rome, as a Gregorian student working for an academic degrees in Sacred Theology. In 1949 he defended his doctoral thesis: “Lanteri defender of the Catholic Doctrine in Piedmont".

On his return to Turin, he took up again his previous activities until being transferred to Pisa, where, from 1951 to 1956, he focused on preaching the Exercises and Parish Missions, and, at the same time, managing the magazine "MYRIAM", founded some years prior by P . Pietro Ponzanelli, who died tragically in a car accident in 1949 together with Fr. Luigi Ronzoni.

After being transferred for only a few months to Rovereto to teach the students of theology and to Morimondo for teaching preaching, P. Falera began, in 1957, his long-stay in Carignano. It would become his home for almost 60 years. He departs there only to retire in the Boccardo Rest Home in Pancallieri, where today, the 31st of January 2017 he has been called by the Lord.

Fr. Elio Falera, in the nearly 60 years of priestly ministry in Carignano worked as a teacher in various high schools in Turin; directed the Shrine of Our Lady of Grace, and for some years he also represented the confreres of the Congregation of the Oblates of the Virgin Mary residing in northern Italy.

We must acknowledge him, with gratitude, for his great apostolic availability, enriched by his gifts as a great preacher and a fine writer. He passionately cared for the liturgical life of the Our Lady of Grace Sanctuary, the Mother House of the Congregation, making it available for confessions and care of the local religious traditions, which he always celebrated with solemnity and decorum.

You can find Fr. Elio Falera underneath the celebration of the our bicentennial celebration of the founding of the Congregation of the Oblates of the Virgin Mary inasmuch as he started his own apostolic ministry in the city of Carignano, in the Sanctuary of the Our Lady of Grace. He lived though a good portion of the story of Carignano which began when four priests, gathered in a small community, had set out to live together and contribute to the spiritual formation of the faithful who would have frequented Carignano.

In the 86 years of life in the Congregation, Fr Elio accomplished all this. We recommend him to the Lord, and say, “Thanks Padre Elio!”

Torna in cima | Torna indietro