Sei in: home page >> fedeltà >> AVVARO Francesco (1860-1941)

AVVARO Francesco (1860-1941)

AVVARO Fratel Francesco, Coadiutore
Nacque a Bricherasio, San Michele, il 7 luglio 1860 e fece ingresso in Congregazione il 13 settembre 1881. Ricevette l’abito il 12 marzo 1882, a Nizza ed emise la professione a Torino, San Francesco, il 19 maggio 1884. Morì a Pisa il 3 agosto 1941, all’età di 81 anni. Fu sepolto a Pisa, cimitero di Cisanello.

Era nipote del padre Avvaro Giovanni Antonio Junior, Rettor Maggiore dal 1889 al 1907 (e morto il 15 agosto 1907). Passò una ventina d’anni a Nizza come sacrestano e nel 1903, espulsi gli Oblati dalla Francia, collaborò con Fratel Giuseppe Alessio per salvare e far trasportare in Italia oggetti e paramenti sacri in maggior numero possibile. Fratel Francesco fu tra i primi collaboratori di P. Prinetti e di P. Pechenino nell'apertura della casa di S. Jacopo a Pisa. Dopo un periodo passato a Carignano in qualità di sacrestano, tornò a Pisa ormai vecchio e inabile e vi morì a 81 anni, dopo una lunga e fastidiosa malattia. Di carattere alquanto difficile – nota P. Pechenino – aveva però una pietà soda, un’intuizione pratica, senso della regolarità e lavoratore assiduo.

Torna in cima | Torna indietro